STORNELLI D’AUTORE

La musica romana tra nuove sonorità e tradizione popolare. Di FEDERICA BAIONI

 

Foto di Margherita Angeli

 

La cantautrice romana Federica Baioni presenta oltre ad un repertorio di brani originali che fanno parte del disco” La Vetrina delle Vanita’” (103Edizioni – Edel 2011) anche tributi alla canzone popolare romana con brani come: “Pe Lungotevere”, “E dormi pupo dorce” e ” Nina si voi dormite”, resi celebri dalla voce di Gabriella Ferri, interprete a cui la Baioni è molto legata per le origini romane e per le sue esperienze teatrali e televisive.

 

Nella lezione concerto, insieme al racconto personale che parte dall’approccio compositivo affrontato nei brani originali fino agli spunti autobiografici di “viaggi diventati musica” con la band con cui ha condiviso palchi e live, la cantautrice affronterà il tema della lingua romana nelle songs tradizionali, vero patrimonio trasmesso a Roma di padre in figlio. Un excursus storico che dai primi del secolo agli anni ’70 ha contraddistinto il patrimonio musicale dei musicisti e cantautori della “scuola romana” di cui la Baioni fa parte.

 

Nel concerto, della durata di un’ora e mezza circa, la cantautrice affronta in chiave folk-jazz con un personale approccio, brani celebri del songbook romano come: “Pe Lungotevere” scritta nei primi del secolo da Romolo Balzani, autore molto frequentato da voci storiche della canzone romana come Claudio Villa e l’indimenticabile Gabriella Ferri, ad una ninna nanna della stessa Ferri “ E dormi pupo dorce” che Federica ha avuto il piacere di cantare nel tributo “ Ti amiamo Gabriella” organizzato da Generazione X all’ Auditorium Parco della Musica di Roma nel 2008.

 

Un contributo di Roma, della sua lingua, del suo dialetto, “il romanesco”, e della sua tradizione cantata, che si è reso protagonista di diversi momenti celebrativi dei 150 anni dell’Unità d’Italia, e che ora diventa parte integrante della proposta di Ambasciatori In Musica sulle diversità territoriali, culturali, linguistiche, musicali della nostra Penisola.

Federica Baioni si esibisce in duo con il maestro Giuliano Valori al pianoforte, o in quartetto, con Giuliano Valori (pianoforte), Maurizio Perrone (contrabbasso) e Dario Esposito (batteria).

 

Scaletta dei brani eseguiti in concerto:

  1. UN ALTRO GIRO DI GIOSTRA (Baioni)
  2. LE STELLE CADENTI SOLO PER ME (Baioni)
  3. QUANDO (Baioni)
  4. GRIDO DI PACE (Baioni/Esposito)
  5. SOLA (Baioni)
  6. ESTATE (Martino/Brighetti)
  7. TREMULA NENIA (Baioni)
  8. E DORMI PUPO DORCE (Ferri)
  9. PE’ LUNGOTEVERE (Balzani)
  10. ROMA NUN FA LA STUPIDA STASERA (A.Trovajoli)
  11. LA VETRINA DELLE VANITA’ (Baioni/Valori/Esposito)