Max Manfredi

 

Guarda il video
www.maxmanfredi.com
www.myspace.com/manfredimax

Nel corso degli anni, attraverso pochi dischi e molti concerti, è nato nei suoi confronti un crescente culto, sin dalle vittorie della Targa Tenco e del Premio Recanati.
Il suo ultimo album, “Luna persa” (pubblicato da Ala Bianca Group e distribuito da Warner), da più parti considerato come uno dei migliori usciti negli ultimi anni, sta conquistando un pubblico sempre più vasto. Il disco è stato insignito del Premio Lunezia Canzone d’Autore 2009. Contiene, fra le altre canzoni, “L’ora del dilettante„, sigla del Meeting Etichette Indipendenti di Faenza, e come bonus track “La fiera della Maddalena”, cantata con Fabrizio De André. All’uscita dell’album ha fatto seguito un lungo tour in tutta l’Italia che sta raggiungendo le 70 date.
Alla fine del 2008 Max Manfredi è stato inserito da Gianni Mura su “Repubblica” fra i 100 personaggi italiani dell’anno.

 

DICONO DI LUI
Il più bravo. (Fabrizio De Andrè sulla Gazzetta di lunedì/Corriere Mercantile„, 23/6/1997)

E’ un capostipite […], è uno che ha bazzicato col romanzo, con la poesia, col dialettale, con la canzone e senza, è un capace, uno che non posso nemmeno limitare con il termine di cantautore (Roberto Vecchioni)

“Per me Il regno delle fate è la più bella canzone del 2008. Più difficile spiegare perché mi piace tanto. C’entra la metrica, in cui l’ascoltatore s’impiglia come in una ragnatela lucente. C’entra il modo di raccontare di Manfredi, a piccoli tocchi precisi, come un Seurat della canzone”. Gianni Mura (La Repubblica)

“Un disco molto ‘suonato’, zeppo di strumenti acustici mescolati in maniera complessa, con cura per il dettaglio che rende ogni brano un deposito di scatole cinesi a sorpresa, in un viaggio che attraversa l’Europa e le sue musiche in orizzontale, dalle taverne ungheresi al fado di Lisbona, tirandosi dietro buona parte di quello che ci sta in mezzo. Un disco, Luna persa, per quelli […] che cercano emozioni come l’acqua nei cactus di un deserto sentimentale”. (Marcello Parilli – Corriere della sera)

 

IL PROGETTO “LUNA PERSA„
Max Manfredi. Artista obliquo, giocoliere ed alchimista del dire cantando. Canzoni calibrate e vertiginose come una giostra di fine ottocento. Racconti di mare, di viaggi, città e metropoli, storie d’amore e di disincanto, schiaffi e carezze, evocazioni di scene meridiane o crepuscolari.
Una musica onnivora, meteoropatica, poeticissima. Una presenza magnetica sul palco. Un poeta della scena che, per lucidità ironica e potere visionario non ha eguali oggi in Italia. Un incantautore.

 

VALENZA REGIONALE
Liguria