CARA ALDA, GESTO DI VENTO…

COREOGRAFIE DI MARCO PELLE SULLE POESIE DI ALDA MERINI


 

Già dal titolo, “Cara Alda, gesto di vento….”, si capisce che l’incontro tra il coreografo Marco Pelle e la grande poetessa italiana segue due sentieri, il trasformare le parole di Alda, l’aria, il vento delle sue parole, in gesto, in movimento, in Danza, ed il secondo, che esprime il grande desiderio del Maestro Pelle di diventare gesto stesso di Alda, delle sue parole pregne di significato, colme di senso.

Alda Merini ha saputo regalarci immagini potenti, che si sono concesse alla nostra immaginazione con generosità, con semplicità apparente, mostrandoci un mondo interiore dove il rumore diventava suono, la confusione pace e l’oscuro logica chiarissima ed evidente.

Avendo sempre sentito un’attrazione profonda verso il mondo di Alda, così denso, così ricco, così colmo di significati e immagini, Marco Pelle ha costruito questo spettacolo come una dedica alla poetessa, al suo universo.

Lo spettacolo si sviluppa attorno alle poesie di Alda, recitate da lei, dal coreografo stesso, e interpretate da uno o due ballerini.

La proposta consiste in un incontro pomeridiano con il coreografo della durata di un’ora e mezza circa (con approfondimento sulla genesi dello spettacolo, una descrizione e un confronto con il pubblico) e in un secondo spettacolo di danza, da realizzare in serata in un teatro della zona, preparato nei giorni precedenti insieme al ballerino italiano e a due ballerini della migliore scuola di danza locale (che sarà lo stesso Marco a scegliere e contattare).

 

Per informazioni su costi e ulteriori dettagli scrivere a portaparola@gmail.com