ITALIAN OPERA FULL IMMERSION

 

FABIOLA TRIVELLA RACCONTA L’OPERA LIRICA ITALIANA

 

Con il 2012 l’Associazione Ambasciatori In Musica si apre alla lirica, in particolare ad uno dei generi musicali che vede l’Italia come protagonista assoluto ed indiscusso sulla scena internazionale: l’Opera.

La cantante lirica Fabiola Trivella si fa protagonista di un racconto che si snoda attraverso i tre eventi in uno tipici della cosiddetta “Formula Portaparola” proposta da Ambasciatori in Musica:

1) Una lezione-spettacolo sulla storia dell’Opera Lirica Italiana condotta da Fabiola Trivella attraverso materiale multimediale, interventi musicali ed altro, con un’attenzione particolare alla figura di Giuseppe Verdi.

2) Un concerto serale, dove Fabiola Trivella si spoglia della veste di “insegnante”, per indossare quelli della cantante lirica, accompagnata da una vera e propria orchestra (ove possibile) e/o da un pianista.

3) Un eventuale incontro con la comunità locale e gli appassionati della cultura, della storia e della musica italiana.

 

Tessere un gemellaggio tra l’Italia ed il paese estero ospitante è lo scopo principale di questo nuovo progetto: creare incontri nuovi a partire dalla storia di un genere antico e squisitamente italiano, l’Opera Lirica.

Mentre l’Italia ed il mondo intero si accingono a festeggiare nel 2013 il bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi, quest’ultimo diventa il vero protagonista del progetto di Fabiola Trivella. Alcune opere Verdiane, analizzate e raccontate durante la lezione-spettacolo, diventeranno il terreno d’incontro con il paese ospitante, dando vita ad un vero e proprio gemellaggio musicale. Il progetto prevede infatti che, ad accompagnare Fabiola Trivella durante il concerto serale, non sia un’orchestra italiana, bensì un’orchestra scelta dal paese ospitante (seppur guidata dal direttore d’orchestra italiano). Ove questo non fosse possibile, si potrà pensare ad alcuni duetti con un tenore, baritono o basso locali, sempre proposti dall’organizzazione estera ospitante.

Accanto alle opere Verdiane, saranno proposti poi altri compositori e arie, duetti etc. tratti dalle Opere Italiane più o meno note.

 

 

Temi trattati durante la lezione-spettacolo:

–         Breve storia dell’Opera Lirica Italiana (nata a Firenze nel 1600), attraverso interventi musicali, aneddoti, materiale multimediale (filmati, fotografie, …) e materiale di scena (costumi, oggetti etc.), cenni biografici e bibliografici, esempio di interazioni tra la regia lirica e la danza, collegamenti con abitudini gastronomiche italiane e artigianato contenuti nella grande macchina “Opera Lirica”.

–         Giuseppe Verdi e le sue fonti drammatiche. Storia del musicista, della sua formazione, la tecnica vocale, l’approccio con il mondo straniero, le motivazioni che lo hanno spinto ad attingere a determinati modelli drammaturgici, come quelli di Friedrich Schiller.

Al termine della lezione-spettacolo o in un secondo momento si potrà tenere un incontro con musicisti, amatori, cultori, cantanti, allievi ed autodidatti del luogo, che potranno in quest’occasione ricevere dettagli o suggerimenti tecnici sul materiale vocale oggetto delle opere trattate.

 

Il programma musicale d’Opera offerto per il concerto serale verterà sui seguenti titoli Verdiani (opere tratte da scritti di Schiller): Giovanna d’Arco, I Masnadieri, Luisa Miller, Forza Del Destino, Don Carlos.