Ballate di China

ERICA BOSCHIERO & PAOLO COSSI

 

L’Italia è il racconto delle migliaia di volti che lo abitano e lo hanno abitato nei secoli: uomini e donne, contadini e dottori, marinai e boscaioli, monache e prostitute, soldati e martiri, bambini e anziani, assassini e levatrici. Storie che diventano ballate, narrate attraverso la lingua, la voce e la chitarra di Erica Boschiero, ma anche attraverso le figure grafiche, tratteggiate a china dalla mano di uno dei più importanti fumettisti italiani, Paolo Cossi.

Un viaggio attraverso le sfumature di un popolo in trasformazione, di un popolo che più di altri al mondo ha saputo stupire, affascinare e commuovere.

 

Due forme d’arte, disegno e musica d’autore, si incontrano sulla scena per raccontare l’Italia attraverso i suoi protagonisti, più o meno noti, realmente vissuti o anche soltanto immaginati, cantati e disegnati di fronte al pubblico.

Le ballate di Erica Boschiero prendono vita nei segni di Paolo Cossi, per offrire un’esperienza nuova, fatta di incanto e di poesia.

 

I TRE MOMENTI DI “BALLATE DI CHINA”:

1) Una lezione-spettacolo sulla storia d’Italia narrata attraverso aneddoti più o meno conosciuti, di personaggi storici e leggende, gente semplice ed eroi. Racconti accompagnati dalla musica di Erica Boschiero e dai disegni di Paolo Cossi.

2) Un concert de dessin: un’ora e mezza di canzoni suonate e disegnate in diretta (con supporto cartaceo o telecamera + proiettore), di personaggi che poco a poco si svelano, di paesaggi che, dalle parole e dalla musica, si allargano all’immagine.  Un concerto che unisce le canzoni folk della Boschiero all’arte figurativa di Cossi: nel tempo di un brano musicale della prima, nasce dalla matita del secondo un volto, un luogo, una scena: sedici canzoni, sedici illustrazioni, per un viaggio inedito dentro e fuori di noi.

3) un eventuale incontro con la comunità locale.

 

Spettacolo ideato da: Erica Boschiero e Paolo Cossi

Testi e musiche di: Erica Boschiero

Immagini di: Paolo Cossi

 


PAOLO COSSI

Nasce a Pordenone nel 1980. Nel 2004 vince il premio “ALBERTARELLI” dell’ANAFI come miglior nuovo autore italiano (“Per aver messo in luce uno stile personale che attinge a un’elegante sintesi fra disegno classico e segno ironico”).

Ha pubblicato: con Biblioteca dell’immagine: “CORONA, l’uomo del bosco di Erto” (2002), “Tina Modotti” (2003) “Mauro Corona, la montagna come la vita” (2004); Con Becco Giallo: “Unabomber” (2004), “Il terremoto del Friuli” (2005); Con Lavieri editore “La storia di Mara” (2006), “Anarchia per erbe bollite”(2008), “Lluis” (2010) e autore di testi in “E tu chi sei?”(2007); Con De Bastiani editore “1918, Destini d’ottobre” (2007); Con Hazard edizioni “Medz Yeghern, Il grande Male” (2007), “1432, il veneziano che scoprì il baccalà” e “Un gentiluomo di fortuna, biografia di Hugo Pratt a fumetti” (2009), “Profili di donna” (2010). Vince il premio “Diagonale” in Belgio come miglior autore straniero (2009).

Nel 2009 Il parlamento della comunità francese del Belgio gli conferisce il premio Condorcet Aron per la democrazia (la prima volta che questo premio viene assegnato ad un fumetto).

I suoi libri sono stati tradotti in Francia, Belgio, Svizzera, Olanda,  Corea, Norvegia e Spagna.

Vive  e lavora in Valcellina.

 

www.cossipaolo.blogspot.it