Erica Boschiero

 

Guarda il video
www.ericaboschiero.it
www.myspace.com/ericaboschiero

Erica Boschiero, 27 anni, cantautrice, cantastorie e cultrice della musica tradizionale veneta. E’ stata vincitrice del Premio d’Aponte 2008 (concorso nazionale per sole cantautrici, dove ha vinto anche il premio Siae per il miglior testo), vincitrice del Premio Botteghe d’Autore 2009, terza classificata al premio Suona La Poesia – Mei 2009 e finalista ad altri grandi premi per musica d’autore quali Musicultura, l’Artista che non c’era, il Premio La Nuova Canzone d’Autore al Mei e altri. Ha in attivo alcune compilation e un disco da solista dal titolo “Dietro ogni crepa di muro”. Si è esibita in diretta su Rai due e Rai News 24, su Radio 1 e molte altre radio nazionali e locali; su di lei sono stati trasmessi servizi al Tg1, Gr2 e altri.
Ha suonato e attualmente suona in importanti teatri e locali d’Italia.
Erica ha lavorato e lavora anche nelle scuole (elementari, medie e superiori) conducendo laboratori con l’obiettivo di far conoscere ai ragazzi la canzone d’autore come esperienza letteraria, come mezzo per esplorare la loro sfera emotiva e creativa e come strumento per riscoprire il valore della partecipazione attiva nella società.

 

DICONO DI LEI
Una delle voci più interessanti della canzone d’autore al femminile nel panorama italiano […] Mai celebrativa ma – al contrario – assolutamente narrativa, Erica Boschiero dimostra di saper usare il codice in maniera mai gratuita. Si muove, riscrive le cose che vede e crea mondi alternativi, non elogia il già esistente in maniera statica e, quindi, inartistica, impoetica. Al contrario, è sempre possibile trovare nelle sue canzoni la voglia di raccontare una storia e il fondamentale senso dinamismo, di rivoluzione, che ogni buona opera d’arte dovrebbe presupporre. (Paolo Talanca – L’isola che non c’era)

Trevigiana, delicata e nordica nell’aspetto ma portatrice di grandi sogni poetici per una ricercatezza lirica davvero poco comune, il suo folk e un suo personalissimo viaggio in una innovativa bossanova da cantastorie. (Anna Stromillo – Il Roma)

Da un Veneto aperto al mondo, la musica di Erica sa di Irlanda e dei migliori cantautori italiani […] lo sguardo autenticamente aperto sul mondo, sull’umanità che si muove… […] Le storie di Erica sono tutte da ascoltare, lasciandosi cullare dalla sua musica, dondolando con un po’ di leggerezza, avanti e indietro sull’altalena di quella Signora dei Venti, poetica rappresentazione di una madre che guarda crescere sua figlia, o forse è vero anche il contrario… (Carmen Attardi – Opera Incerta)

 

IL PROGETTO “DIETRO OGNI CREPA DI MURO„
La musica di Erica sa di terra, della sua terra, dunque di quelle sonorità tipicamente italiane che si respirano in alcuni suoi pezzi, ma anche di quel Sudamerica che ha esplorato e amato profondamente, ma potremmo anche parlare anche di Fabrizio De Andrè, come delle voci di altri grandi cantautori italiani e stranieri, che le hanno insegnato a raccontare storie con la musica.
Erica racconta soprattutto di gente, di persone immerse nei loro luoghi, di muri eretti per dividere, rimasti per poter guardare al di là delle crepe che il tempo vi disegna e in fondo per essere scavalcati. Così che il pentagramma non è che una strada su cui danzare e far danzare queste figure, verso ciò che ancora non si conosce e che racchiude sempre in fondo brandelli di senso e verità. Il progetto del disco “Dietro Ogni Crepa di Muro” nasce proprio per questo, per poter narrare di storie e di luoghi, alla maniera degli antichi cantastorie e menestrelli che di città in città radunavano attorno a sé persone ansiose di ascoltare racconti venuti da lontano. Non a caso nel disco hanno suonato anche musicisti di strada, provenienti da paesi diversi e incontrati proprio quando anche Erica provava a cimentarsi nell’arte di strada a Venezia.

 

NOVITA’ 2012 MONTI PALLIDI – antiche fiabe delle Dolomiti raccontate in musica, teatro e illustrazioni

 

PROGETTO “BALLATE DI CHINA”

 

PROGETTO “SOTTOSOPRA”
Tre grandi artisti si ritrovano per portare suono e memoria oltre confine: l’energia mediterranea del grande percussautore vesuviano Tony Cercola incontra la chitarra e la voce veneta di Erica Boschiero, per congiungersi a quella aspra e sanguigna della cantante italo-argentina Rosarillo.
Il nord e il sud d’Italia si incontrano tra leggende e racconti, tra una canzone in napoletano ed una in dialetto veneto, tra una ballata e una tammurriata, e approdano all’estero, sulle orme dei tanti emigranti italiani dei secoli scorsi.
Leggi e scarica la descrizione completa

 

 

 

VALENZA REGIONALE
Veneto.